Loading...

IL FIUME LIVENZA

Il Livenza è un fiume a portata costante, lungo 112 km, quasi tutto navigabile, molto adatto alla pesca (Trote varie, Temoli, Cavedani, Carpe, Scarole e Anguille) e con ampia vegetazione. Lungo il corso del Livenza si incontrano spesso oasi naturalistiche che si snodano ai confini tra Friuli e Veneto. Di particolare interesse naturale e suggestione sono le due principali sorgenti del Gorgazzo e della Santissima (presso Polcenigo), in Friuli, che sgorgano alla base del massiccio carsico dell´altopiano del Cansiglio, enorme serbatoio sotterraneo che raccoglie le acque del Parco sovrastante e si pensa che ad alimentarle ci sia un bacino di circa 90km. La natura carsica dell’altopiano del Cansiglio alimenta le sorgenti del fiume Livenza. La seconda sorgente, vicina al santuario della Santissima, ha come caratteristica la sua notevole portata che consente la navigabilità del fiume che sfocia nel mare adriatico, nelle vicinanze di Carole. Alle sorgenti si aggiungono i numerosi fontanili che affiorano distribuiti allo sbocco delle valli collinari di Polcenigo lungo la fascia delle risorgive. Proprio su queste aree paludose, oggi in buona parte bonificate, si sono rinvenute le testimonianze di insediamenti palafitticoli preistorici, come nel Palù di Livenza e nel vicino Palù di Cordignano. Sin dall´antichità le sponde del Livenza sono state quindi area privilegiata di insediamento, di scambi, di incontro fra culture diverse, innervate da un vettore fluviale di notevole importanza commerciale. Ricordiamo infatti che attraverso il Monticano il Livenza collegava come via d´acqua navigabile la romana Oderzo con Caorle e il suo probabile scalo a mare, il "Portus Reatinum", mentre a Portobuffolè esisteva il "Portus de Septimum", terminal commerciale veneziano per i "burci" carichi di mercanzie. Il fiume attraversa diversi ambienti sia naturali che trasformati dall´intervento antropico: dal tipico paesaggio agrario fatto di piantate, fossi, siepi o filari di salici alternati a prati o seminativi, al fitto bosco di ripa dei numerosi meandri, fino ai piatti orizzonti delle bonifiche idrauliche del corso inferiore.

 
  Created by KREATTIVA VG7 | | MyMail | | FaceBook | | Creative Commons License Privacy  |  Adm   |  P.Iva 01112590268